BMWFULL

CONFIGURA LA TUA AUTO

Centralina aggiuntiva BMW

La BMW (sigla di Bayerische Motoren Werke, traducibile in italiano come "fabbrica bavarese di motori") è un'azienda tedesca produttrice di autoveicoli e motoveicoli, con sede a Monaco di Baviera.

Fondata ufficialmente nel 1917 inizialmente per produrre motori d'aereo, ha esteso progressivamente la sua attività fino a diventare una delle case automobilistiche più importanti e prestigiose del mondo soprattutto per la qualità costruttiva e la modernità tecnologica e ingegneristica dei suoi prodotti.

Nel 2014, il gruppo BMW ha venduto a livello mondiale 2.117.965 automobili (marchi BMW, Mini e Rolls-Royce) e 123.495 motoveicoli a due ruote (marchio BMW).

Tra gli anni settanta e gli anni ottanta, la BMW consolidò sempre più il suo ruolo di costruttore fino ad assumere rilevanza mondiale. Il nuovo presidente dell'azienda divenne nel 1970 Eberhard von Kuenheim che promosse con pieno successo la crescita tecnologica e produttiva della BMW; von Kuenheim mantenne il ruolo di massimo dirigente della società fino al 1993 e ebbe un ruolo decisivo nel processo di sviluppo costante a livello globale del marchio bavarese, promuovendo soprattutto il livello qualitativo e ingegneristico dei suoi prodotti. Nel quadro dei programmi di potenziamento dell'azienda nel 1972 venne anche inaugurato il nuovo centro dirigenziale centrale a Monaco nel famoso grattacielo Vierzylinder.

Significativi di questo periodo sono modelli come la Serie 5 e la Serie 3. Dell'inizio degli anni Settanta è anche la nascita di due aziende legate da sempre alla BMW: la prima è la BMW Motorsport, divisione sportiva della Casa, a suo tempo dedita alla realizzazione di vetture da competizione su base stradale e in seguito (fino ai giorni nostri) famosa per aver curato la realizzazione di BMW stradali ad alte prestazioni.

La seconda azienda nata in quel periodo è la Alpina, che in pratica è un marchio a sé specializzato nella produzione di BMW allestite in maniera più ricca e con motori più prestanti.

Nel 1993 von Kuenheim lasciò dopo oltre due decenni il ruolo di massimo dirigente della BMW pur mantenendo l'incarico di responsabile del consiglio di sorveglianza; il nuovo presidente dell'azienda divenne Bernd Pischetsrieder che mantenne la direzione fino al 1999 sviluppando, non sempre con pieno successo, i programmi di espansione mondiale.

Nel 1994 acquisì il Gruppo Rover dalla British Aerospace. Il gruppo inglese venne gestito fino al 2000, quando venne smembrato vendendo la Land Rover alla Ford e gli altri marchi (raccolti nel gruppo MG Rover) al Consorzio Phoenix; la BMW trattenne solo Mini. Sebbene molti reputino infelice l'acquisizione del marchio da parte di BMW, occorre precisare che la casa bavarese acquisì conoscenze tecniche per lo sviluppo di vetture a trazione integrale (BMW X5 e X3), oltre alla piccola Mini.

Dal 2003 produce auto con il marchio inglese Rolls Royce, attraverso la Rolls-Royce Motor Cars, a seguito dell'accordo con il gruppo Volkswagen. Nel 2006 inizia la collaborazione tra gruppo BMW e il gruppo PSA per lo sviluppo dei motori benzina che equipaggiano la Mini e diversi modelli della Peugeot.

La famiglia Quandt ha sempre mantenuto dopo il 1959 il possesso di quantitativo più importante di azioni della BMW esercitando il controllo generale dell'azienda; dopo la morte di Herbert Quandt, la famiglia è stata rappresentata prima dalla moglie Johanna Bruhn Quandt, personaggio di grande prestigio deceduto in tarda età nel 2015, e poi dai figli Stefan Quandt e Susanne Quandt Klatte che attualmente sono i possessori del pacchetto azionario di maggioranza ed esercitano una importante influenza sulle scelte dei dirigenti operativi.

La produzione BMW si caratterizza da sempre per la propensione alla meccanica di altissima qualità e per le elevate prestazioni. Famosi alcuni suoi motori aeronautici come il BMW 801. Fino ad ora BMW non ha mai utilizzato un motore a sei cilindri con configurazione a V. Questa prerogativa la rende uno dei pochi costruttori al mondo che equipaggia correntemente le sue automobili con motori a sei cilindri in linea (comunemente conosciuti con la sigla L6) e trazione posteriore, architettura a cui ha legato buona parte dei propri destini per 75 anni. Allo stesso modo le motociclette BMW sono le uniche che ripropongono da decenni propulsori con architettura boxer a cilindri contrapposti e trasmissioni cardaniche. Recentemente ha introdotto la tecnologia "Valvetronic" che rende superfluo il corpo farfallato nei motori a Ciclo Otto. Da qualche anno BMW conduce esperimenti su veicoli alimentati a idrogeno, applicati soprattutto sull'ammiraglia Serie 7, con motori a combustione interna. Nel 2004 è il primo costruttore a proporre un motore a ciclo Diesel con turbocompressione bi-stadio (tecnologia derivata dai propulsori marini che prevede due o più turbine montate in serie, talvolta di dimensioni differenti come nel caso del propulsore BMW).

Con PowerKing adesso ancora più potente
Bmw è uno dei più grandi produttori tedeschi di automobili. Il marchio di Bayern si è creato un ruolo di leader tecnologico con numerose innovazioni: l’affinità ideale con un’azienda innovativa come PowerKing.

Bmw infatti ha inventato la trazione integrale Xdrive e trazione posteriore, ha portato su strada il primo motore diesel tedesco a iniezione diretta e la sovralimentazione con turbocompressore. Ha costruito inoltre la prima berlina di serie con monoscocca di alluminio nel mondo.

PowerKing offre oggi un aumento di potenza per quasi tutti i modelli Bmw: berlina, coupé, cabriolet, touring , roadster e suv.

Aumento di potenza elettronico per la tua Bmw
Con un PowerKing vivi la soddisfazione di guida a un livello più elevato: così devi poter sentire una Bmw!

Il chip tuning PowerKing ti offre la forma più recente dell’aumento di potenza elettronico. Nel far questo si inserisce un dispositivo di comando aggiuntivo altamente sviluppato e determinato individualmente tra comando motore e sensori: una specie di minicomputer con un software di ottimizzazione sviluppato specificamente per il tuo motore Bmw. Questo comporta un’ottimizzazione dei segnali elettronici con cui il motore viene comandato e consente così una potenza maggiore (CV) che arriva fino al 30% e un aumento della coppia (Nm) fino a circa il 30%.

La nostra forma di tuning motore funziona secondo lo stesso principio dell’aumento elettronico di potenza che Bmw stessa utilizza per la differenziazione dei modelli con un blocco motore identico. Infatti Bmw oggi offre ad es. sulla base dello stesso 2.0 320d 120d 420d un’ampia gamma di prestazione da 150 a 190 CV.

L’aumento di potenza di PowerKing avviene quindi sempre all’interno delle riserve termiche e meccaniche di potenza del tuo motore. I sistemi di protezione del motore della tua Bmw rimangono completamente attivi.

Riscopri la tua Bmw: più potenza, più dinamica, più soddisfazione
A prescindere dall’Bmw che guidi, diesel o benzina turbo, con chip tuning PowerKing la vivrai in una forma completamente nuova. Qui solo alcuni fra i tanti esempi:

Nei motori 2.0 D dell’attuale serie (indipendentemente se di un’Bmw 116d 118d 120d 216d 218d 220d 316d 318d 320d) con PowerKing, in seguito al tuning diesel, superi sempre in potenza il modello Bmw immediatamente successivo. Questo è possibile ad un prezzo significativamente inferiore rispetto al sovrapprezzo previsto per il motore con potenza superiore del produttore.

Il 3.0 Diesel (ad es. di un’Bmw Serie 3, Serie 5 Serie 6 e Serie 7) dopo il tuning diesel con PowerKing PK dimostra cosa può fare veramente offrendo una sensazione irresistibile e potenza in abbondanza. La versione 218 CV del 3.0 D con 400 Nm di coppia passa grazie alla centralina PowerKing a 266 CV e 613 Nm di coppia.

Una BMW 420 dotata di 180 CV e 320 Nm con motore di serie 2.0 turbo sperimenta con un PowerKing un aumento di potenza spettacolare fino a 222 CV e 395 Nm, dati di prestazione che si adattano benissimo a quest’automobile premium.

Il piccolo provoca meraviglia: un’Bmw Serie 1 con il motore più piccolo 1.2 turbo (86 CV, 160 Nm) raggiunge già con il nostro chip di base PowerKing il livello dei 100 CV e 192 Nm di coppia.

Un X5 con 4.2 D con 393 CV di serie si risveglia letteralmente tramite il chip tuning e raggiunge con un modulo powerking irresistibili 407 CV. Si trasforma quindi d’un colpo da pesante fuoristrada ad agile veicolo per la famiglia che dà grande soddisfazione anche nell’accelerazione. Se volessi eventualmente attaccare un rimorchio, allora potresti apprezzare l’aumento della coppia tramite PowerKing a quasi 950 Nm.

Anche con modelli assolutamente top come M6, PowerKing può attivare altre riserve di potenza. Il PowerKing lancia questo moderno motore turbo benzina 4.0 turbo da 560 CV e 700 Nm a quasi 660 CV e 836 Nm. Questi valori sono indubbiamente allo stesso livello di quelli che raggiungono noti tuner Bmw come Alpina. Il tutto però lo avete da PowerKing con un rapporto qualità-prezzo decisamente migliore.

Nuova: presentata proprio da Bmw e già ottimizzata da PowerKing, la nuova Bmw Z4, sia come coupé sia come roadster. Offriamo per quasi tutti i motori della nuova Z4 i nostri prodotti chip tuning.

Puoi decidere tu
Sotto su questa pagina trovi una panoramica dei prodotti di chip tuning PowerKing.
Seleziona lì la tua Bmw attraverso il nostro tool di selezione veicolo e vedi subito quanto potenziale nasconde ancora la tua Bmw. Con pochi clic puoi combinare nel nostro shop online il pacchetto di ottimizzazione per la tua Bmw e ricevere molto rapidamente il PowerKing specifico per le tue esigenze. Ordina semplicemente online, montalo da solo in appena 10-15 minuti e vivi la tua Bmw come non è mai stata prima